Combatti Come un Umano 
Da Moshe Katz – Istruttore Krav Maga – Israel
da M° Moshe Katz

translated by Amarda Haxhiu


Questa cara, giovane ragazza vide lo striscione “Krav Maga” ed entrò a provare. Lei e tutte le giovani ragazze sono benvenute a venire ad allenarsi con noi e con i nostri centinaia di Istruttori, intorno al mondo. I nostri Istruttori a Taylor/South Carolina/U.S.A. sono Chris Cromer e Kaleb Young. Due giovani gentiluomini.


Anche queste due dolci fanciulle dal Tennessee, figlie degli Istruttori IKI – Tim Garret e Mitsi Garret, sono delle eccezionali allieve di Krav Maga. Fiero di loro.


Vi sono molti programmi e molte Organizzazioni fondate con lo stesso obiettivo di ridurre la violenza. Tutti noi ci stiamo provando.


Vi sono Organizzazioni Sociali attive che desiderano infliggere maggiori punizioni sugli trasgressori. Esistono esperti legali che ci stanno provando di definire certi crimini come “reati di odio”. Ci sono gruppi di supporto per le vittime della violenza. Ci sono consulenti per le vittime dello stupro, oratori motivazionali e libri di auto – aiuto. Tutti e tutto questo e un gran bene.

Noi desideriamo rinforzare le vostre mani e innalzare le vostre anime.

Poi, ci sono dei programmi che mirano ad insegnare Auto – Difesa.

Bene…

Ho visto dei nuovi clip di questi programmi. Qualche “esperta” è stato invitato come ospite in qualche programma Televisivo, venendo intervistato, (promuovendo il proprio programma - grande pubblicità a gratis) e, dopo di che, gli è stato chiesto di dimostrare qualche mossa.

Naturalmente, ora, insieme ad un partner, stanno facendo vedere come reagire in una situazione violenta. Ovvio, sembra che quello che stanno dimostrando funziona perfettamente, perché il partner sta, totalmente, accondiscendendo, anche se appare come se stessero facendo resistenza.


Gli emittenti, completamente inesperti e mai allenati, rimangono profondamente impressi, dando il loro supporto incondizionato e l’approvazione, di fronte a milioni di spettatori.

Ora, mi chiedo: quale diritto ha un giornalista, inesperto nella materia, ad approvare un programma di Auto – Difesa? Sarebbe altrettanto valido per loro approvare un Dentista, un Neurochirurgo nella stessa maniera? Spero proprio di no.

Quindi, da questi casi di ospiti Televisivi, francamente: inesperti, tanti rimangono a bocca aperta - “Wow, meraviglioso! Funziona davvero” e al loro programma di Auto – Difesa gli viene dato uno “Stampo di Approvazione”. (Hey, era in TV!)

Ne ho visti diversi programmi di Auto - Difesa di questo tipo e devo, onestamente, confessare che non sono rimasto per nulla impressionato. Vedo errori grossolani, errori fondamentali, totalmente sbagliando su come il corpo lavorerebbe meglio in una situazione violenta. Vedo donne basse o alte “disabilitare” un aggressore, quando io so bene che è altamente improbabile che funzioni su un aggressore forte.

 

Io, insieme al mio Staff, abbiamo esaminato con cura diversi programmi di questo tipo, non con l’intenzione di discreditarli, ma per vedere cosa offrono. Non guardiamo i vari programmi di Auto - Difesa per competere; se possono salvare vite, siamo pro essi. Dopo tutto, anche noi non possiamo piacere a tutti, ma purtroppo, ho visto delle tecniche totalmente inefficaci e inappropriate per il maggior numero di persone; donne, persone basse, anziani, bambini o persone senza una buona preparazione fisica. Vedo salti mortali e altre tecniche che si basano sulla forza corporea, tecniche altamente improbabili da compiere dalla maggior parte della gente.

Ricordo un proverbio che usava mio padre: “Se non puoi impressionarli con la genialità, puoi abbagliarli con l'assurdità”. Ora, questo potrebbe funzionare benissimo in qualche situazione, ma in un confronto fisico?

 

Responsabilizzazione - Potenziamento

Spesso, sono offerte al pubblico sessioni rapide di Auto – Difesa; in poche ore, in pochi giorni. I partecipanti vengono bombardati da dei discorsi motivazionali e grida come: “Tu ce la puoi fare!” o cose simili (mentre qualcuno, nel sottofondo, silenziosamente dice: "non proprio").

La gente esce da queste sessioni sentendosi molto più potente. Grande, ma…non cosi grande. Certo, tu ti senti più forte, ma non hai la capacita di eseguire. Hai solo acquisito fiducia in te stesso, ma senza guadagnarla veramente.

Sentirsi forti senza averne le capacita è come avere un grande libretto d’assegni senza avere fondi in Banca. Il tuo assegno ti rimbalzerà, se è scoperto.

 

Con IKI Krav Maga noi usiamo:

 

• Solo tecniche semplici.

• Solo tecniche facili da apprendere, applicare e ricordare.

• Non insegniamo alle donne a tirare i pugni, visto che è molto improbabile che la maggior parte di esse possa causare del danno ad un aggressore maschio e forte con i loro piccoli “pugni furiosi”.

• Non insegniamo calci alti, sicché la maggior parte delle persone non può eseguirli.

• Non insegniamo tecniche che si basano solo sulla forza della parte alta del corpo, essendo che a tante donne, ma anche uomini, manca questa forza.


• Non potenziamo le persone riducendo un uomo in inerme, avvolto in una tutta imbottita, picchiandolo e gridando delle oscenità contro lui. Credimi, se quest’uomo potesse contrattaccare, causerebbe un mondo di dolore.

 

La realtà è lontana dai sogni.

 

Lezioni dal Frangente Arabo

Anni fa, ho letto un libro assai “apri gli occhi”, scritto da un grande e originale pensatore Arabo: Fouad Ajami. Il libro è – “Il frangente Arabo”.

Era un libro anti – Israele, con lo scopo di distruggerlo. In questo libro, scritto dopo la sconfitta del mondo Arabo nel 1967 dalle minuscole forze Israeliani, Ajami sostiene che gli Arabi dovrebbero cambiare il loro modo di pensare.

Sostiene che gli Arabi sono noti per la grande retorica con esagerazioni “floreali”, oserei dire … bugie. Sostiene apertamente che proprio questa pratica, la quale alcuni la chiamano “Responsabilizzazione – Potenziamento”, fece perdere quella guerra agli Arabi, portandoli a pensare che i loro eserciti erano grandi e avrebbero sconfitto l’Israele, avendo costruito della falsa fiducia in loro stessi, ma nel momento della verità, nella verità della battaglia, queste sensazioni di super-potere, portarono alla grande disperazione. Come potettero essere sconfitti cosi facilmente i grandi eserciti Arabi dagli deboli e corrotti Ebrei?

 

Fu possibile perché agli Arabi fu trasmesso della falsa fiducia in loro stessi, falsa informazione. Avevano grandi libretti d’assegni, ma non avevano fondi sufficienti in Banca. Non erano cosi potenti quanto i loro leaders avevano raccontato e i loro nemici non erano cosi deboli quanto pensavano.

Ajami sostiene che è tempo di svegliarsi e sentire l’odore del forte e amaro caffè arabo, aprire gli occhi e guardare la verità.

 

Io sostengo lo stesso per la nostra causa.

Sostengo che avere tanta fiducia in se stessi, ma con tecniche inefficaci, è una combinazione molto pericolosa. Il settore delle Arti Marziali, l’Auto – Difesa è un settore non regolamentato. Chi ha promosso questi Istruttori, oso a chiedere? Cosa ci fa fidarsi di loro cosi tanto?

 

Come ho scritto spesso, slogan intelligenti e frasi accattivanti fanno del grande marketing, ma questo non vuol dire che quelle tecniche sono efficaci. Questo non vuol dire che stanno offrendo soluzioni valide per i problemi reali.

Faccio ecco alle parole di Ajami e dico che è giunto il momento di smettere a credere all'eretico che è in noi. Dobbiamo affrontare la realtà prima che sia troppo tardi. Qualcosa che è di successo commerciale non vuol dire che lo sia opportuno per la strada. Alcuni dei migliori Artisti Marziali che ho incontrato, sono stati commercialmente falliti, mentre la maggior parte dei grandi successi commerciali non valgono nulla per la strada.

 

Combatti come un Umano, un Umano intelligente.

 

Noi ti insegniamo come usare il movimento naturale del corpo, utilizzando concetti che possono essere applicati in innumerevoli situazioni inimmaginabili. Ti insegniamo di usare solo tecniche che funzionano per te, per il tuo stesso corpo. Noi ti insegniamo di “Combattere come un Umano” (uomo, donna, ragazzo, ragazza, giovane o anziano).